Una Sorella

Ha sempre fatto parte dei tuoi giorni. Hai reputato “normale” la sua presenza, perfino di scarsa importanza. Il vostro legame è stato una consuetudine per anni, un banale dato di fatto. Era già programmato, ancora prima che nascessi: non sei stata tu a sceglierlo, l’hai dovuto prendere così com’era. Con tutte le conseguenze del caso.

Poi, un giorno, qualcosa è cambiato. C’è voluta una vita, c’è voluto un niente. Sapevi che sarebbe successo ma non eri comunque pronta. Ecco arrivare il nuovo, ecco sottrarti ciò che in pratica non sapevi nemmeno di avere. Quel punto di riferimento che non hai mai voluto considerare tale. Anche se in fondo, almeno un po’, lo era.

Ti sei accorta che il tempo, fino a oggi, non ha fatto altro che correre. Ti sei accorta di non avere nulla sotto controllo. E mentre ti chiedevi come fosse possibile, le immagini di ieri hanno cominciato a scorrerti davanti agli occhi, come un film già visto; soltanto, invece di arricchirsi di dettagli, ti ha reso finalmente chiara la trama principale.
Per la prima volta hai visto crescere le bambine che si strappavano i capelli, le hai potute osservare mentre si facevano a poco a poco donne. Diverse, sempre di più. Non si sono accorte che stavano crescendo.
Credevi si trattasse di due linee parallele, non intersecabili ma in qualche modo vicine. Invece, il punto di origine era lo stesso e le direzioni intraprese così differenti: è stata l’abitudine a non farti percepire la distanza. Anche quando sentivi che qualcosa sarebbe cambiato, la risposta tornava stanca, sempre uguale a se stessa: forse sì, ma-chissà-quando.

Adesso è il nonsoche di definitivo a pungerti: l’inizio di una vita nuova, la svolta sul percorso, la trasformazione che non può lasciarti indifferente. Con una bambina in meno, la casa sarà terribilmente vuota. Sorridile, dai la colpa al raffreddore per i tuoi occhi lucidi. Magari prendila in giro, come sei abituata a fare. Poi salutala con la mano o con l’abbraccio mai dato. Devi lasciare che vada: timorosa per ciò che la aspetta, entusiasta come la ricordavi, felice come non è mai stata.

Forse, oggi, non hai qualcosa in meno. Forse oggi hai finalmente una sorella.

sd_sorella

Annunci

Un pensiero su “Una Sorella

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...