La Stranezza di un Giorno di Gennaio che Sembra Primavera

L’aria è gelida oggi, sembra immobile – il cielo pulito e i rami protesi. Nudi.

Il tempo scorre lento, silenzioso, e tu resti in attesa di ciò che non sai. Sospesa, nella tregua forzata dei giorni, masticando irrequietezza e sperando che qualcosa accada.

Saresti subito pronta a barattare questo intermezzo non richiesto con un briciolo di senso, ma non ci sono offerte-del-giorno sul mercato e ti devi arrangiare da sola. Così, mentre respiri l’immenso spazio che intercorre tra una preghiera e il suo esaudimento – compresi tutti gli interrogativi del caso, invochi l’aiuto delle parole. Ed eccole qui, immediate, senza alcuna pretesa. E’ così strano, e meraviglioso. Come un giorno di gennaio che sembra primavera.

Nobody can save you but / yourself, ha detto un grande.
Finché senti la follia scorrere dentro di te, sei ancora viva.

suonodistorto_gennaio_sembra_primavera

Annunci

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...